UNA NUOVA POLITICA ECONOMICA E MONETARIA EUROPEA? 24.05.2017

Trentaquattresima puntata di Europhonica live sul circuito delle radio universitarie e studentesche italiane.

La Commissione europea ha sottolineato la necessità di definire una posizione fiscale che tenga l’equilibrio tra consolidamento e sostegno alla crescita insieme alla necessità di avere, se non un’unica politica fiscale, almeno una visione comune della politica fiscale della zona euro che sia coordinata con quelle dei diversi stati membri, in modo trasparente e chiaro.

 

Ma gli Stati membri sono tutti d’accordo? Il rilancio dell’intesa tra Germania e Francia potrebbe aiutare a rinsaldare la convergenza verso una politica economica e monetaria a livello europeo.

Ma una riflessione importante sulla necessità di rivedere anche alcuni parametri di Maastricht arriva anche da una fetta crescente di accademici, tra cui l’economista Warren Mosler. Il professore ha più volte dichiarato che se l’Unione non allenterà i limiti al deficit, le economie più deboli come Grecia, Italia, Spagna, Irlanda e Portogallo potrebbero vedersi costrette a lasciare l’euro.

Sarebbero proprio i limiti al deficit dell’Unione europea la causa della grande crisi del continente.

 

 

 

SCALETTA LANCI/INTERVENTI:
00_clip Tajani attentato Manchester
01_mashup settimana in UE
02_Merkel Macron: asse carolingio o dominio tedesco? E l’Italia che ruolo avrà? (G.Ricozzi)
03_intervista a: Gianfranco Pasquino, politologo
04_Commissione Ue multa Facebook: 110 milioni per aver violato la privacy (L.Pelucca)
05_Draghi: Eurozona fuori dalla crisi. E l’Italia? (F.Cafarelli)
06_intervista a: Worren Mosler, economista
07_Spreco alimentare in UE (C.Sferrazza)
08_Streaming libero in UE
09_PRESS REVIEW
10_Eu skills (C.Moser)