EU PILL: PengEUn, nasce la app per trovare lavoro in Europa

 

Hai deciso. Vuoi andare via e trovare un lavoro altrove, dove speri di trovare salari più alti ed un tenore di vita migliore!

Ma come cercare la città o il paese che fa per te?

E soprattutto come individuare le informazioni giuste ed affidabili nell’immenso oceano del web?

 

 

 

 

Un gruppo di 12 persone composto da sviluppatori, data scientists e sociologi ha studiato una soluzione a queste domande. Si tratta del Team della società Evodevo di Pomezia e lavorano ogni giorno all’estrapolazione della Conoscenza attraverso l’analisi di dati e sistemi delle aziende.

E’ intuitiva, affidabile e si chiama “PengEUn”. Il nome gioca con la parola pinguino, la piccola mascotte dell’applicazione.

 

 

L’idea, tutta Made in Italy, ha fatto arrivare gli ideatori alla finale del concorso europeo “EU Datathon 2017” dedicato ai progetti di utilizzo degli open data dell’Unione Europea, come potenziali di crescita e di sviluppo.

 

L’applicazione, aiuta l’utente a cercare la città o il paese che più si adatta alle sue aspirazioni e soprattutto alle sue competenze professionali. Insomma, una ricerca studiata ad hoc sulla persona, che rivela l’interpretazione della propria figura lavorativa negli altri paesi.

 

 

Quanto potrei guadagnare all’estero per ciò che faccio nel mio paese?

Qual è la condizione lavorativa delle donne?

Quali competenze mi mancano per poter raggiungere quella determinata posizione in quel determinato paese?

 

PengEUn offre una risposta a tutto ciò attraverso un percorso che analizza i salari, il livello di uguaglianza di genere, la flessibilità lavorativa, la sicurezza sul posto di lavoro, le competenze, l’età della pensione e lo stile di vita.

 

 

 

 

Di certo avrete già sentito parlare, e avrete utilizzato, altre applicazioni o siti web che provano a facilitare la mobilità lavorativa, ma PengEUn ha un nuovo valore.

Come ha riportato Loredana Cecacci, responsabile dei progetti internazionali di Evodevo, insieme all’ad Stefano De Luca nella presentazione a Bruxelles, si sono utilizzati dati di alta affidabilità estrapolati dagli archivi ufficiali dell’Unione Europea.

Inoltre, si è fatto uso di ESCO, il sistema di classificazione delle qualifiche, competenze, abilità e professioni in Europa.

Pronti? Si sta ancora lavorando al miglioramento delle funzioni dell’app, ma a breve potrete iniziare a sognare il lavoro e la città della vostra vita!

 

Marta Formato, per Europhonica