EU PILL. Il Parlamento Europeo non dovrebbe mettere fuori legge il Kebab

 

I fan del kebab possono tirare un sospiro di sollievo, il Parlamento europeo non vuole bandire il loro cibo preferito.

Nonostante i titoli fuorvianti di molti media italiani, il kebab non è mai stato a rischio.

 

 

 

 

Durante la sessione plenaria del 13 dicembre, l’Europarlamento riunito a Strasburgo ha approvato la proposta della Commissione Europea per permettere l’uso di additivi fosfatici nella preparazione dei kebab.

 

 

 

 

I produttori della carne affermano che questi additivi siano fondamentali per mantenere il sapore del Kebab.

Mentre secondo uno studio del 2012 del German Medical Journal l’assunzione degli additivi fosfatici porterebbe a problemi cardiovascolari.

 

 

 

 

Per l’Autorità europea per la sicurezza alimentare non è ancora possibile affermare con certezza che ci sia un rischio per la salute. Ed è proprio su questa valutazione che si è basato il voto del Parlamento.

Chiariamo una cosa: gli additivi fosfatici sono proibiti in Europa per legge, ma ci sono delle eccezioni come le salsicce e, appunto, nel kebab.

 

 

 

 

L’eurodeputato della Lega Lorenzo Fontana ne ha fatto una vera e propria lotta politica, accusando l’Unione Europea di avere assecondato gli interessi delle Lobby tedesche affossando i consumatori italiani.

In Germania, dove questa pietanza è nata, sono infatti 16 mila i ristoranti di doner kebab, che ne vendono circa 3000 al giorno. 

L’EFSA ha comunque preso l’impegno di valutare nuovamente la questione entro la fine del 2018.

Silvia Pegurri per Europhonica